EVENTI


LA GRANDE TRASFORMAZIONE DEL LAVORO

ENZO MINGIONE

L’impatto sociale del cambiamento tra evoluzioni storiche e prospettive globali


La trasformazione del lavoro è oggi evidente a tutti e molte riflessioni vertono sulla possibilità che i processi di innovazione tecnologica legati alla robotica e all'Intelligenza Artificiale possano cancellare, nei prossimi decenni, milioni di posti di lavoro. 

Il vero problema con cui confrontarsi, però, non è la disoccupazione di massa, ma l'aumento dell'eterogeneità e dell'instabilità dei nuovi lavori che, sovente poco retribuiti, non permettono né condizioni di vita accettabili, né il pieno accesso al welfare e ai diritti di cittadinanza. Queste dinamiche, nel lungo periodo, potrebbero minacciare la tenuta del patto sociale.

Prendendo lo spunto dall’Annale curato per Feltrinelli (Il Lavoro: la grande trasformazione. L’impatto sociale del cambiamento del lavoro tra evoluzioni storiche e prospettive globali), il prof. Enzo Mingione oltre ad alcune considerazioni preliminari sull'impatto recente della pandemia, proporrà una riflessione sulle conseguenze di una lunga stagione caratterizzata da politiche neoliberali di austerità, ma anche sulla capacità di mobilitazione e di resilienza, espressa dai lavoratori, per orientare in direzioni socialmente più sostenibili il cambiamento del lavoro.

Vi aspettiamo in presenza al Polo Universitario Officina H per poter dialogare direttamente con il relatore, oppure su Zoom (registrazione obbligatoria dall’invito o dal sito www.forumdemocraticodelcanavese.it, oppure in diretta streaming sul canale YouTube del Forum (https://www.youtube.com/user/ForumDemocratico).